Annuncio di lavoro per pizzaioli: “no napoletani” in Riviera

Un annuncio pubblicato su facebook per trovare pizzaioli da ingaggiare durante l'estate sulla Riviera romagnola, ma si specifica "no napoletani"

Forno a legna per pizza
Un annuncio su facebook per pizzaioli durante l'estate, ma viene specificato "no napoletani"

Un annuncio di ricerca di pizzaioli pubblicato sa una pagina specializzata di Facebook della Riviera romagnola che poneva però una pregiudiziale: che i candidati cioè non fossero napoletani. Sta suscitando un immenso scalpore la vicenda emersa da una richiesta on line sui pizzaioli per la stagione estiva 2019. Fra i molti profili di settore richiesti per quel rutilante circo che alimenta il divertimentificio più grande d’Italia non potevano mancare quelli dei pizzaioli.

L’annuncio

Bene, la pagina di gruppo in questione ne cercava, tra gli altri, giusto tre. Ma non napoletani, così era scritto. Inequivocabilmente. Il ristoratore autore dell’annuncio “eugenetico” è incappato nelle ire dei social e gli stessi amministratori del gruppo, che è specializzato proprio nell’offerta di posti per l’estate in Riviera, hanno provveduto a rimuovere sia l’annuncio che il ristoratore stesso fra i membri del gruppo. Ecco il testo integrale riportato sul gruppo “Il Portale degli chef e delle chef”. Ad onore del vero quelle parole hanno suscitato una slavina di critiche fin da subito

“Salve amici, vi ricordiamo che sono aperte le iscrizioni alla stagione estiva 2019 nella Riviera romagnola per le nostre catene di ristorazione. Pertanto si cercano 5 figure di capo partita, 5 figure di aiuto cuoco, 5 figure di chef specializzato in primi e secondi e 3 pizzaiolo (no napoletani)”.

Le polemiche

Ma rimuovere lo scritto non è bastato. Non a placare gli animi e non del tutto almeno. Una vera levata di scudi verso quello spot discriminatorio che ha investito perfino la politica, con una durissime presa di posizione di Emilio Borrelli, consigliere campano dei Verdi, che su Napolitoday ha amaramente detto: “Dopo il panino dedicato ai terroni e le case di Rimini che non si vendono ai napoletani l’ultima novità sono i posti di lavoro per pizzaioli offerti in Riviera da cui sono esplicitamente esclusi solo i napoletani. Purtroppo, in maniera strisciante e continua prosegue la deriva razzista e leghista contro il Mezzogiorno”.  Che poi, per buttarla a ridere dove da ridere ci sarebbe poco, chiedere pizzaioli non napoletani sarebbe un po’ come chiedere pescatori a strascico nel Bellunese. Mah.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.