No-vax, i figli adolescenti degli attivisti si vaccinano di nascosto

I figli di alcuni no-vax americani si stanno facendo vaccinare di nascosto, senza dire niente ai loro genitori. La notizia è venuta fuori quando il diciottenne Ethan Lindenberger ha raccontato in un'intervista alla National Public Radio di aver deciso di farsi vaccinare, disobbedendo alla madre.

Figli no-vax americani si stanno facendo vaccinare di nascosto
Figli no-vax americani si stanno facendo vaccinare di nascosto

I figli di alcuni no-vax americani si stanno facendo vaccinare di nascosto, senza dire niente ai loro genitori. La notizia è venuta fuori quando il diciottenne Ethan Lindenberger ha raccontato in un’intervista alla National Public Radio di aver deciso di farsi vaccinare, disobbedendo alla madre.

La madre di Ethan aveva fatto vaccinare i primi due bambini. Questo prima di entrare in contatto con le teorie cospirazioniste dei no-vax. Ha quindi poi deciso sottrarre gli altri figli alle procedure mediche di immunizzazione. Così Ethan, assieme ai suoi cinque fratelli minori, non hanno ricevuto le inoculazioni. “Un miracolo se sono ancora vivo. Sono preoccupato per i miei fratellini e sorelline».

Ricomparso il morbillo

Negli Usa, negli ultimi mesi, è ricomparso il morbillo. La preoccupazione di Ethan è dunque comprensibile. La malattia è ricomparsa dopo essere stata dichiarata scomparsa nel 2000. Focolai di infezione sono scoppiati proprio nelle comunità dove i no-vax sono fortemente rappresentati, come nell’Oregon, nell’area nord-ovest de Paese, e nella comunità ebrea ortodossa di New York.

I vaccini per Ethan

Ethan non si era mai preoccupato particolarmente della questione. E’ stato il preside della sua scuola a dirgli che avrebbe dovuto mettersi in regola con le pratiche mediche. In caso contrario non sarebbe potuto andare all’università.

Il giovane a quel punto ha cominciato a parlarne con i compagni e ha scoperto che tutti erano stati vaccinati. La madre, però, continuava a essere convinta che dietro il programma di vaccinazioni ci fosse un complotto del governo di Washington. Ethan ha quindi deciso di fare da sé.

Ethan è stato poi in grado di cominciare tutta la sfilza di vaccini coperto dall’assicurazione dei genitori. Madre e padre si sono infuriarti, ma non hanno potuto fare niente per fermarlo. Ethan ha raggiunto la maggiore età ed è suo diritto scegliere se vaccinarsi o meno.

Patteggiare con i medici

Molti altri giovani che hanno meno di 18 anni invece devono patteggiare con i medici. Per legge, infatti, i genitori detengono la patria potestà anche sulla vaccinazione. Ma in numerosi Stati Usa un “minorenne maturo”, cioè un giovane che si dimostri informato, può ottenere il via libera di un medico.

Ethan per esempio deve combattere ancora con la madre, che non si è arresa e insiste che lui smetta e non completi il ciclo di inoculazioni: “Non metto in dubbio che mia madre ci voglia bene. Metto però in dubbio la sua comprensione di questo argomento”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.