Uomo morto in ospedale: attendeva cure nel Pronto Soccorso da sei ore

Le versioni del figlio dell'uomo e quelle dell'ospedale sono totalmente differenti. Toccherà agli inquirenti capire come sia morto il 72enne di Napoli.

Uomo morto in ospedale
L'uomo è morto in ospedale

La Polizia di Napoli ha avviato le indagini per la morte di un 72enne in ospedale. L’uomo è giunto due giorni fa al Pronto Soccorso dell’ospedale “San Paolo” , in codice giallo, per alcuni dolori riscontrati all’altezza dell’addome. Era stato operato alcuni giorni prima avvertendo, comunque, gli stessi sintomi che lo hanno indotto nel recarsi nel nosocomio. Il Pm ha disposto l’autopsia e il sequestro della cartella clinica.

La versione dell’ospedale

Alcune fonti ospedaliere hanno dichiarato che è partita un’indagine interna. Quest’ultime dichiarano che diversi giorni fa l’uomo era giunto in ospedale e i medici gli avevano paventato la necessità del ricovero: lui, però, avrebbe rifiutato. Successivamente era giunto al “San Paolo” in codice rosso con urgente bisogno di un intervento chirurgico.

La denuncia del figlio

In un video pubblicato da “Il Mattino”, Salvatore Estatico, figlio di Eduardo, ha parlato del decesso di suo padre e della ricerca della verità sul caso. «Non chiediamo niente, solo giustizia; denunciamo l’indifferenza che abbiamo trovato in quella azienda, in quel posto».

«Non si può tenere una persona 6 ore ad aspettare che poi, in qualche modo, arrivi la morte, non hanno fatto niente per evitarlo». La ricostruzione del figlio è completamente differente rispetto a quella dell’ospedale. Toccherà agli organi competenti stabilire come siano effettivamente andate le cose.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.