Ponte Morandi, parte demolizione controllata

Il ponte Morandi di Genova sarà percorribile da aprile 2020. Nel frattempo al via i lavori per la demolizione di un troncone. Presenti Toninelli e Conte.

Ponte Morandi
Ponte Morandi a Genova

Il Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, è giunto quest’oggi a Genova nei pressi del cantiere di demolizione del troncone Ponente (ponte Morandi). Nel capoluogo ligure è previsto lo smantellamento della prima grossa porzione.

«Quella di Genova è una ferita aperta – dichiara Toninelli – che difficilmente si potrà ricucire completamente. Però oggi iniziare a vedere, a distanza di pochi mesi, che si demolisce un ponte che è stato malgestito da chi ne ha approfittato molto come vantaggi economici».

Toninelli e il ponte Morandi

«Tra pochi mesi si darà il via alla ricostruzione – continua il Ministro – e a fine anno sarà in piedi per poi, a inizio del 2020, essere finalmente collaudato e riaperto. Penso che sia uno slancio positivo per tutta l’Italia. Questo ponte – ha aggiunto – non sarà pagato dallo Stato e 200 milioni circa sono già stati dati».

[su_slider source=”media: 417853,417851,417852″ link=”lightbox”]

A Genova anche Conte

Presente anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. «Oggi si parla di ponte. Oggi inizia il rilancio – dichiara Conte – come ho già detto oggi inizia il riscatto di Genova, della Liguria e dell’Italia».