Omicidio Vibo Valentia, arrestate due persone per un delitto del 2015

La prova del dna ha incastrato due persone che diedero vita all'omicidio di Francesco Fiorillo nel 2015 a Vibo Valentia.

Omicidio a Vibo Valentia nel 2015, fermate due persone
La prova del dna ha incastrato due persone

Due nuove persone sono state arrestate per un omicidio avvenuto a Vibo Valentia, in Calabria, nel 2015. Decisivo il test del dna che, già nel mese di marzo, era risultato “fatale” per un terzo ragazzo successivamente arrestato. La Polizia di Vibo sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ai due ritenuti responsabili del delitto di Francesco Fiorillo.

Decisiva la prova del Dna

L’attività investigativa ha permesso di arrestare, a marzo, un giovane della provincia di Vibo Valentia. Il dna è stato ritrovato su un paio di guanti rivenuti sulla scena del crimine. L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia e dalla Squadra Mobile, ha così permesso di portare a compimento l’indagine. I dettagli dell’operazione saranno forniti in mattinata nel corso di una conferenza stampa programmata in Questura.

Cosa accadde nel 2015 a Vibo Valentia

Francesco Fiorillo, 45 anni, fu freddato in un agguato il 15 dicembre 2015. Lo scorso anno, precisamente a marzo, un 26enne venne arrestato. Secondo le indagini, Fiorillo sarebbe stato ucciso poiché, secondo gli inquirenti, avrebbe tentato di adescare alcuni minorenni. La vendetta, per tendenze pedofile, è l’ipotesi formulata dalla Polizia. L’uomo, venditore ambulante, morì sul colpo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.