Stadio Roma, Virginia Raggi: “Si farà”

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha annuciato che lo stadio della Roma si farà: "'L'amministrazione non è contro le grandi opere ma a favore delle opere che vanno a beneficio dei cittadini".

Virginia Raggi arriva a Italia 5s ed esplode la rissa.
Virginia Raggi arriva a Italia 5s ed esplode la rissa.

Lo stadio si fa. E i proponenti potranno aprire cantieri entro l’anno”. Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi ha presentato la relazione del Politecnico di Torino sul nuovo Stadio della Roma a Tor di Valle.

Le parole di Virginia Raggi

”L’amministrazione non è contro le grandi opere ma a favore delle opere che vanno a beneficio dei cittadini”, ha spiegato Virginia Raggi. “Il parere sarà pubblicato oggi integralmente ed è andato a incidere su un progetto già approvato da una conferenza dei servizi. Non ero obbligata a chiedere questo parere, lo aveva detto anche la Procura, ma volevo verificare che tutti gli ok non solo formali portassero davvero benefici alla città di Roma. Questo parere conferma che è così. Questa modifica va impattare comunque in senso positivo per la città’‘.

Virginia Raggi ha poi illustrato i benefici derivanti dalla costruzione dello Stadio. “E’ un progetto ambizioso che porterà un miliardo di investimenti per la nostra città e per il quadrante”, ha dichiarato la sindaca di Roma. “Lavoro, benessere e riqualificazione di un’area che è degradata. Circa 500 mila cittadini beneficeranno di servizi e infrastrutture. Lo stadio sarà un catalizzatore di interventi già inseriti nel nostro piano urbano e nel progetto che abbiamo definito ‘cura del Ferro'”.

Il parere del Professor Dalla Chiara

Ha poi preso la parola il Professor Bruno Dalla Chiara“Abbiamo lavorato su tre aspetti: la disciplina dei trasporti, l’interesse di chi fa uso della rete ferroviaria a Roma e come ci poniamo rispetto agli obiettivi comunitari. Il problema è risolvibile attraverso un’offerta competitiva sul campo ferroviario, pedonale, ciclabile e altro, aggiungendo anche nuove tecnologie come i DS. Per quanto riguarda il campo ferroviario, questo passa attraverso due passaggi: la stazione di Tor di Valle e la stazione di Magliana. Andare incontro ad un’offerta stradale senza un’offerta ferroviaria era impossibile, non è proponibile ed al passo con i tempi. Roma sa che c’è un problema del traffico e si stanno adottando delle misure, ci siamo confrontati con il comune e stiamo vedendo che ci sono dei piani per il trasporto. Il problema c’è, ma il parere del Politecnico di Torino è che esistono soluzioni“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.