Marcia della legalità a Napoli dopo la bomba alla pizzeria di Gino Sorbillo

Manifestazione di solidarietà per combattere contro la Camorra. A Napoli la collettività ha dato vita a una giornata per dire no ai soprusi: presente anche Gino Sorbillo.

Centinaia di persone hanno partecipato alla marcia anticamorra. Presenti le associazioni del territorio a seguito dell’attentato accaduto alla pizzeria di Gino Sorbillo a Napoli. Alla giornata era in prima fila anche il pizzaiolo napoletano.

In #piazza per la legalità

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Sabato 19 gennaio 2019

L’annuncio di Gino Sorbillo

Prima ad Afragola e poi a Napoli. Quella di oggi è una giornata interamente dedicata alle manifestazioni per combattere la Camorra. Migliaia di persone sono giunte da diverse parti d’Italia. Durante la manifestazione Gino Sorbillo ha annunciato che lunedì 21 gennaio la sua pizzeria riaprirà al pubblico.

Marcia contro la Camorra

La manifestazione ha avuto inizio con un flashmob che si è tenuto davanti alla pizzeria di Sorbillo in via dei Tribunali e che ha raggiunto Forcella per poi chiudersi alla pizzeria di Mario Granieri. I ragazzi presenti hanno recitato alcune poesie di Eduardo De Filippo intonando “Napul’è” di Pino Daniele.

Il commento dopo la bomba alla pizzeria

«Non ci arrendiamo – commentano i due pizzaioli – perché viviamo in questa città e siamo figli di questi quartieri. Non sappiamo chi sia stato a mettere le bombe per cercare di intimidirci, ma possiamo dirgli che non ci è riuscito. Questi episodi ci danno ancora più forza e ci spronano ad andare avanti. Abbiamo avuto centinaia di attestati di solidarietà e crediamo che la parte migliore di Napoli sia con noi. Continueremo a fare il nostro lavoro senza abbassare la testa».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.