Salone del Libro Torino: 29 indagati, tra di loro anche Fassino

Anche l’attuale titolare alla Cultura, l’ex sindaco ed ex assessore sotto inchiesta. Sono accusati di peculato, falso in atto pubblico e turbativa d’asta.

Piero Fassino
Piero Fassino

Salone del Libro di Torino, in queste ore la polizia giudiziaria sta notificando gli avvisi di chiusura indagine. Sono 29 gli indagati. Tra coloro che rischiano di andare a processo – oltre all’ex patron del Salone, Rolando Picchioni, accusato di peculato – ci sono amministratori pubblici e revisori dei conti. I reati in contestazione sono: peculato, falso in atto pubblico e turbativa d’asta. Nell’elenco spiccano i nomi dell’ex Sindaco Piero Fassino, quello dell’attuale assessore alla Cultura Antonella Parigi, del suo predecessore Michele Coppola. Tra gli indagati anche Giovanna Milella, ex presidente del Salone del Libro, succeduta a Picchioni.

L’inchiesta riguarda i bilanci della Fondazione approvati tra il 2010 e il 2015. Tra i punti sviluppati nel corso degli accertamenti c’è anche la sovrastima del marchio, valutato circa 2 milioni di euro nel 2009 e inserito a bilancio la prima volta nel 2010. Il valore, secondo i consulenti della Procura, avrebbe permesso alla Fondazione di chiudere in attivo il rendiconto. Negli anni successivi, infatti, il brand è sempre stato aggiunto alla colonna delle voci attive. Ogni volta, però, il valore veniva lievemente abbassato di una piccola quota in base a un piano di ammortamento. Secondo una consulenza disposta dalla Procura i 23 parametri usati per definire la stima del marchio non sarebbero corretti. Per questo il valore sarebbe stato sovrastimato. Le recenti valutazioni hanno stabilito che il brand vale circa 350 mila euro.
Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.