Allarme bomba a Genova: evacuato palazzo Tursi

Allarme bomba a Genova, scattato per una telefonata anonima nella mattinata. Evacuati Palazzo Tursi, sede del Comune, e il vicino palazzo Albini.

Allarme bomba a Palazzo Tursi
Allarme bomba a Palazzo Tursi

Una telefonata anonima ha fatto scattere l’allarme a Palazzo Tursi a Genova, sede del Comune della città ligure. L’allarme è scattato intorno alle 10.40, per la presenza di una bomba nei locali del palazzo. Per sicurezza Palazzo Tursi è stato evacuato, e così anche il vicino Palazzo Albini. La notizia è stata riportata dal Secolo XIX, che riporta anche come una voce maschile abbia messo in guardia sulla possibile esplosione di un ordigno tra le 11 e le 11.30 di questa mattina.

Secondo quanto riportato dal quotidiano genovese, l’uomo avrebbe detto di essere portavoce delle Brigate Rosse, e avrebbe chiesto la liberazione dell’ex terrorista Cesare Battisti, rientrato ieri in Italia. Il Sindaco di Genova si è rifiutato di uscire dall’ufficio. “L’orario dell’esplosione è passato, io ho da lavorare”, avrebbe detto ai Carabinieri Marco Bucci, come riferisce il Secolo XIX.

Le dichiarazini di Stefano Garassino

Per fortuna quello dato dalla telefonata anonima di questa mattina si è rivelato un falso allarme, come fa sapere il Secolo XIX. L’Assessore alla Sicurezza Stefano Garassino si è detto soddisfatto perché quella che ha definito “un’esercitazione a sorpresa” ha funzionato, e il piano di evacuazione si è rivelato efficace.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.