Traffico di migranti: fermata organizzazione in Sicilia

La Guardia di Finanza ha arrestato dodici persone e sequestrato un ristorante, una casa bunker e alcuni conti correnti. La gestione della tratta Tunisi-Lampedusa fruttava centinaia di migliaia di euro.

Migranti in Libia, sì a piano Italia
Migranti in Libia, sì a piano Italia

Il capo dell’organizzazione per i viaggi dei clandestini tra Tunisi e Lampedusa è stato fermato per aver dato vita al traffico di migranti. La supervisione dell’uomo avveniva dal ristorante “Bellavista” situato sul lungomare “Giuseppe Mazzini”. Fadhel Moncer, tunisino ma da anni residente in Italia, è stato fermato dalla Guardia di Finanza insieme ad altre undici persone. Due, invece, sono i ricercati.

Traffico di migranti, 3mila euro per il “viaggio”

La Procura di Palermo ha posto i sigilli al ristorante dopo un’indagine condotta sui cosiddetti sbarchi fantasma che avvenivano con l’utilizzo di potenti gommoni. La gestione degli sbarchi prevedeva il pagamento di 3mila euro per il viaggio. Sono diversi, infatti, gli scafisti che danno vita a questa tipologia di mercato illegale. Il provvedimento è stato firmato dal Procuratore della Repubblica Francesco Lo Voi. Posta sotto sequestro una casa bunker a Marsala oltre che un cantiere nautico, due pescherecci e diversi conti correnti. Ed è proprio da questi che, dopo un’appurata indagine, è emerso un giro di profitti importanti per l’intera organizzazione.

Fermati alcuni indagati che si stavano dirigendo verso la Tunisia ma sono stati bloccati dalle forze dell’ordine a Palermo. All’interno della propria automobile, dopo una perquisizione, sono stati ritrovati 30mila euro in contanti. Tra gli arrestati vi sono anche sette persone italiane che collaboravano per il trasporto delle sigarette di contrabbando.

La tratta Tunisi-Lampedusa

La tratta Tunisi-Lampedusa aveva luogo diverse volte durante la settimana, in base alla richiesta pervenuta dalla madrepatria. Per il trasbordo, all’interno della zona di Mazara del Vallo, l’organizzazione utilizzava alcune imbarcazioni di dimensioni ridotte.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.