Cade dal letto dell’ospedale e muore, è accaduto al Policlinico Tor Vergata

Disposta l'autopsia. L'ospedale si difende: "Ha cercato di alzarsi ma era debole ed è caduto"

Ospedale
Un uomo ha un infarto e viene lasciato cinque ore sulla barella in pronto soccorso finché la moglie non decide di trasferirlo in taxi un un altro ospedale salvandogli la vita.

Un paziente ricoverato al Policlinico Tor Vergata è morto dopo essere caduto dal letto del Pronto Soccorso. La Procura di Roma ha disposto l’autopsia sul corpo del paziente, un uomo di 67 anni. Sulla vicenda i pm hanno avviato un’indagine contro ignoti. Si ipotizza il reato di omicidio colposo.

Il Policlinico si difende. “L’uomo è giunto al Pronto Soccorso in codice rosso per complesse patologie cardiopolmonari che ne hanno reso necessario il ricovero immediato in sala Emergenze, l’area del Pronto Soccorso paragonabile a una Terapia Intensiva. La notte del 25 dicembre il paziente era su un letto, mantenuto in posizione di sicurezza. Si è repentinamente spostato per mettersi in piedi nonostante fosse in ventilazione assistita ma le gravi condizioni di fragilità e debolezza hanno determinato una caduta. Il personale gli ha prontamente prestato soccorso”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.