Furgone portavalori assaltato con ruspe in Puglia

Non si sa ancora se all'interno del mezzo ci fossero soldi o preziosi. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri di Altamura.

Il furgone portavalori assaltato
Il furgone portavalori assaltato

Un furgone portavalori dell’Ivri è stato assaltato questa mattina, mercoledì 2 gennaio, verso le 7.30, nei pressi di Mellitto nel Barese. Un commando armato ha sbarrato la strada al mezzo. I banditi, per chiudere la strada e impedire così l’arrivo delle forze dell’ordine, hanno dato fuoco a due mezzi pesanti lungo la carreggiata. Per aprire il portavalori hanno poi utilizzato delle ruspe. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e un’ambulanza del 118. Per il momento non si sa se all’interno del furgone portavalori assaltato ci fossero soldi o preziosi. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri di Altamura.

La dinamica del colpo

I malviventi, secondo le prime informazioni raccolte, potrebbero essere una banda composta da quattro-cinque persone. Sono entrati in azione sulla Statale 96 che da Bari giunge a Matera. Due mezzi pesanti sono stati posizionati di traverso a ridosso della carreggiata. I mezzi, inoltre, sono stati incendiati per rallentare l’intervento delle forze dell’ordine. Un piano studiato nei minimi dettagli con tanto di utilizzo di una pala meccanica. Quest’ultima, infatti, è servita per aprire il furgone che trasportava il denaro. Il bottino si aggira a oltre due milioni di euro. Il denaro era destinato gli uffici postali di Matera. La cifra era destinata per il pagamento della prima mensilità pensionistica del 2019. I ladri sono fuggiti a bordo di un’automobile di grossa cilindrata.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.