Donne in un tempio indù: scontri in Kerala

Due donne sono entrate in un luogo sacro, le prime a farlo dopo la sentenza della Corte suprema che ha cancellato il divieto religioso. Proteste dei partiti di estrema destra e violenze nella capitale dello Stato e in altre città.

Per la prima volta due donne sono riuscite a entrare in un tempio indù
Per la prima volta due donne sono riuscite a entrare in un tempio indù

Due donne sono entrate in un tempio indù in Kerala. Questo ha fatto esplodere violenze in tutto lo stato indiano. Era la prima volta che due donne entrano in un luogo sacro indù, dopo la storica sentenza della Corte suprema che ha ribaltato il tradizionale divieto religioso riguardante le donne in “età mestruale”. La notizia ha generato scontri tra decine di persone ti davanti al Parlamento dello Stato a Thiruvananthapuram. Proteste con violenze sporadiche sono state segnalate anche in diverse altre città del Kerala.

Approfittando delle prime luci dell’alba, due donne indiane sono riuscite a entrare in uno dei più sacri templi indù, quello di Sabarimala. Sono state le prime a compiere lo storico passo. A settembre la Corte Suprema aveva cancellato il divieto di ingresso alle donne tra i dieci e i 50 anni, perché considerate impure.

Bindu Ammini, 42anni, e Kanaka Durga, 44, sono entrate nel tempio scortate da alcuni agenti di polizia, molti in borghese, tra una folla di uomini. Negli ultimi mesi erano state molte le donne che avevano tentato senza successo di compiere il pellegrinaggio al tempio di Ayyappa, il dio indù rimasto celibe. Erano state però bloccate da centinaia di fedeli e attivisti dei gruppi di estrema destra.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.