Legge di bilancio 2019, tassa d’ingresso per chi vuole visitare la città di Venezia

Nella Legge di bilancio è prevista la cosiddetta tassa d’ingresso per la città di Venezia.

Venezia e la tassa d’ingresso
La città di Venezia vuol combattere il turismo selvaggio

La città di Venezia rientra in quei luoghi nei quali per accedere si dovrà pagare un ticket: è quanto stabilito nella Legge di bilancio. La somma da versare, così come avviene nelle isole Eolie e sull’isola d’Elba, costerà dai 2,50 ai 10 euro. Il pagamento varierà in base alle stagioni. Questa tassa, di fatto, sostituirà quella di soggiorno. L’imposta, nel periodo di massima affluenza turistica, potrebbe raggiungere la quota di 10 euro. La decisione è stata presa, inoltre, anche per gli ospiti delle grandi navi da crociera. L’obiettivo, in realtà, è quella di porre un freno al cosiddetto turismo di massa.

La lotta al turismo selvaggio

L’intenzione è quella di combattere il turismo di massa che attanaglia le città turistiche. Durante il periodo estivo, infatti, il numero di visite aumenta in maniera importante. Si ritiene che questa forma di introiti sia superiore rispetto alla tassa di soggiorno. Il cosiddetto turismo mordi e fuggi coinvolge milioni di persone che, ogni anno, visitano i tanti borghi italiani.

Sorride il Sindaco di Venezia

L’emendamento arriva dalla Legge di bilancio approvata nella giornata di ieri alla Camera. Secondo il comma 1129 è prevista la possibilità di dare vita all’applicazione di un contributo per chi ha intenzione di recarsi presso la città lagunare. Il Sindaco di Venezia, Luigi Brugnano, ha così potuto raggiungere il proprio scopo.

Cosa vuol dire tassa d’ingresso

I turisti dovranno pagare la seguente tassa come forma di sovrapprezzo all’interno del biglietto delle compagnie aeree e delle varie tipologie di trasporti su terra e non solo. Saranno successivamente le aziende a girare al Comune la somma stabilita a seconda del periodo stagionale.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.