Scontri tra tifosi, spintoni e pugni in area sosta dell’A1, tirato sasso contro bus

All'indomani della morte del tifoso interista travolto da un suv, continuano gli episodi di violenza che vedono come protagonisti i tifosi. Salvini: "In galera"

Matteo Salvini
Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini

Sono passati pochi giorni dalla morte del tifoso interista travolto da un suv, e riprendono già gli scontri tra tifosi. Spintoni e pugni tra opposte tifoserie nell’area Chianti dell’A1 oggi, sabato 29 dicembre, a Firenze. Secondo quanto spiegato dalla polizia coinvolti supporter del Torino e del Bologna che viaggiavano su due pullman. Lanciato anche un sasso contro il vetro di un terzo pullman di tifosi granata diretti a Roma per la partita con la Lazio, totalmente estranei alla rissa. Nessun ferito. I bus degli ultrà coinvolti si sono poi allontanati. Quello dei bolognesi è stato intercettato dalla polstrada in A1 nell’Aretino. Indaga la Digos.

Cominciamo col tenere in galera questi deficienti, che non dovranno mai più mettere piede in uno stadio finché campano. Un vero tifoso non lancia sassi né usa coltelli, tolleranza zero!”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, in merito ai nuovi scontri tra tifosi con lancio di sassi sull’autostrada A1, nell’area di servizio Chianti Sud, contro un pullman di tifosi del Torino diretti a Roma.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.