Auto pirata travolge e uccide a Siena un ragazzo di 17 anni

Il ragazzo è stato investito da una vettura. Il conducente è fuggito dopo l'impatto. Proseguono le indagini per capire la dinamica dell'incidente mortale.

Auto investe giovane e lo uccide
L'episodio si è verificato sulla Provinciale 73

Un ragazzo è deceduto a causa dell’impatto con un’automobile. Il giovane stava camminando sul ciglio della Provinciale 73. Il punto era poco illuminato. Il conducente che lo ha travolto è fuggito e non ha prestato soccorso: il 17enne è morto. L’incidente è avvenuto a Sovicille (Siena). Il luogo dell’impatto fatale è nei pressi dell’aeroporto di Ampugnano.

Il ragazzo è stato travolto dall’auto

Secondo la prima ricostruzione effettuata dai carabinieri, la vettura avrebbe urtato il pedone facendolo sbalzare per alcuni metri. I soccorsi sono stati chiamati da alcuni passanti che hanno notato la borsa del minorenne a ridosso del ciglio della carreggiata. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 per provare a rianimare il giovane. Troppo gravi le lesioni riportate nell’impatto con la vettura. Immediato il ricovero presso l’Ospedale “Le Scotte” di Siena dove è successivamente deceduto. In corso le indagini del caso per comprendere la dinamica dell’incidente. Verifiche in atto, inoltre, volte nell’identificare l’automobilista. I carabinieri stanno ascoltando alcuni testimoni per fare luce sulla morte di Arturo Pratelli.

Il messaggio della Robur Siena

Il cordoglio della Robur Siena, squadre del cuore del giovane travolto e ucciso.

Le parole del Sindaco di Siena

Il Sindaco di Siena Luigi de Mossi ha lanciato un appello al pirata della strada, su richiesta della famiglia di Arturo: “Chiediamo a chi ha provocato l’incidente di costituirsi immediatamente alle forze dell’ordine assumendosi le proprie responsabilità”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.