Scene di aborto proiettate in classe, prof di religione sospeso

Le immagini sono state proiettate durante un incontro tra studenti e associazioni pro-vita, e le scene sono state descritte come un'estrazione di "pezzi di gambe e braccia di bambini già formati".

Scene di aborti
Scene di aborti proiettate in classe.

In una classe di un liceo in provincia di Bari sono state proiettate delle scene di aborti. Le scene sono state descritte come un’estrazione di “pezzi di gambe e braccia di bambini già formati”. Le immaggini sono state proiettate durante un incontro tra studenti e associazioni pro-vita. A rendere nota la notizie i portavoce M5S alla Camera, Veronica Giannone e Luigi Gallo. “Situazione incredibile e gravissima – l’hanno descritta -. Quello dell’interruzione di gravidanza è un tema delicatissimo che merita di essere trattato con la massima attenzione. In particolare se di mezzo ci sono dei minori. Non è quello che è accaduto in questa scuola superiore”.

Qualche giorno dopo, il docente di Religione Cattolica ha proiettato alla classe un documento dal titolo “L’Urlo Silenzioso”. Il video è dal 1984 vietato ai minori, in cui si vedono scene esplicite di aborti, accompagnate da termini come “bambino dilaniato” o “bambino smembrato“. I filmati choc hanno sconvolto le studentesse e le loro famiglie, che hanno contattato la scuola, l’istituto superiore Cardano di Milano. Il professore di religione è stato sospeso e la Curia ha avviato la procedura di revoca dell’idoneità all’insegnamento della religione cattolica per aver proiettato in classe un documentario su un aborto chirurgico.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.