Attentato di Strasburgo, intensificati i controlli in Italia

La riunione in Italia ha inteso aumentare i controlli antiterrorismo il giorno successivo all'attentato di Strasburgo.

Formia Connection
Operazione Formia Connection, è stato arrestato insieme ad altri, Angelo Bardellino, il nipote del boss dei Casalesi e produttore di un film sulla mafia

Dopo l’attentato di Strasburgo gli organi, preposti alla pubblica sicurezza in Italia, hanno intensificato i controlli. A dichiararlo una nota al termine della riunione che si è svolta al Quirinale da parte del Comitato di Analisi strategica Antiterrorismo.

Allarme attentato per il dopo Strasburgo

Il Comitato, dopo un’attenta analisi, si è espresso sulla scia di controlli ancora più serrati. «È stato deciso di sensibilizzare tutti gli uffici territoriali delle forze di polizia ed implementare al massimo i controlli preventivi in chiave antiterrorismo». La riunione è stata convocata su indicazione del ministro dell’Interno al fine di fare una valutazione della minaccia riscontrata il giorno successivo all’attentato in Francia.

Nel corso della riunione sono state «analizzate le informazioni provenienti dagli uffici antiterrorismo francesi. In aggiunta sono stati verificati eventuali collegamenti con l’Italia del protagonista del gesto che, al momento, si escludono. Prosegue il raccordo informativo con le autorità di Parigi, alle quali è stato assicurato il massimo supporto per le indagini e la ricerca dell’attentatore».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.