La Nasa lancia l’allarme: “Iceberg grande due volte New York”

La Nasa lancia un'allarme per due crepe che rischiano di provocare il distaccamento di una piattaforma di ghiaccio grande come due volte la città di New York

Iceberg
La Nasa lancia un'allarme per due crepe che rischiano di provocare il distaccamento di una piattaforma di ghiaccio grande come due volte la città di New York

E’ grande due volte la città di New York, e minaccia gli insediamenti umani sulla costa. Si tratta di un gigantesco iceberg, che secondo la Nasa è pronto a staccarsi dalla piattaforma di ghiaccio dell’Antartide nell’Oceano Atlantico. Non è possibile prevedere quando il blocco si staccherà, secondo gli esperti, che però temono le ripercussioni che la rottura avrà sulla piattaforma restante. Nella Brunt Ice Shelf, infatti è situata la stazione di ricerca scientifica Halley Vla Research Station, in cui, come ricorda Repubblica, la British Antarctic Survey opera fin dal 1955. Qui sono avvenute importanti scoperte scientifiche, come quella sul buco dell’ozono.

L’avvertimento della Nasa

E’ stato l’osservatorio della Nasa, “Earth”, a pubblicare le immagini satellitari, in cui si possono notare con chiarezza le crepe che percorrono la superifice del ghiaccio. Il confronto con le foto scattate nel 1986 fanno chiaramente capire quale sia il rischio.

Le crepe nel ghiaccio

Le crepe maggiori sono due. A est sta avanzando una crepa che venne osservata per la prima volta nel 2016, la “Halloween Crak”. La seconda sale verso nord, e avanza di 4 km all’anno. E’ questa che preoccupa di più gli esperti, secondo Repubblica, perché sarebbe in grado di formare un iceberg. Infatti, se le due crepe nel ghiaccio dovessero incontrarsi, si staccherebbe un’area di ghiaccio enorme. Non sarebbe il più grande iceberg, spiega la Nasa, ma sarebbe il maggiore nell’area, dall’inizio del Novecento quando sono iniziate le osservazioni.


Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.